[Recensione] Bad Moms- Mamme molto cattive

  • Anno: 2016
  • Data d’uscita in Italia: 12 ottobre 2016
  • Regia: Jon Lucas e Scott Moore
  • Genere: commedia
  • Durata: 100 minuti
  • Sceneggiatura: Jon Lucas e Scott Moore
  • Cast: Mila Kunis, Kristen Bell, Kathryn Hahn, Christina Applegate, Annie Mumolo, Jada Pinkett Smith, Jay Hernandez.
  • Musica: Christopher Lennertz.

E’ proprio vero che al giorno d’oggi non si può più essere delle mamme perfette?

La risposta sembrano darcela Jon Lucas e Scott Moore con il nuovo film “Bad Moms-Mamme molto cattive”, una commedia americana che ci mostra cosa significa essere una mamma americana del XXI secolo. Poco tempo, stress e trascuratezza: ecco le tre parole chiave che descrivono le problematiche delle mamme di oggi; è su queste che i registi hanno lavorato, basandosi ed ispirandosi allo stile di vita delle rispettive mogli (lavoratrici).

Chi incarna l’aspetto della mamma lavoratrice è Amy Mitchell (Mila Kunis), una giovane mamma che, tra compiti, allenamenti dei figli e riunioni all’associazione genitori, non ha un attimo per sé e, per questo, è perennemente in ritardo. Suo marito, inoltre, non sembra esattamente essere il compagno ideale. Al contrario, più che essere un compagno, sembra più un bambinone che frigna. Nonostante  tutto quello che fa, la buona volontà e l’impegno, comunque Amy si sente tutt’altro che la mamma perfetta che desidera essere per i propri figli. La ciliegina sulla torta arriva nel momento in cui, a causa di un ulteriore ritardo all’associazione genitori, Gwendolyn (la presidentessa del comitato genitori) affibbia ad Amy un ulteriore inutile impegno. A questo punto qualcosa scatta nella nostra protagonista che, esausta e stressata, si ribella apertamente all'”Ape Regina” della scuola e sceglie di cambiare regime. In questa lotta contro le mamme perfette, verrà affiancata da altre due mamme anticonvenzionali, grazie alle quali terrà testa a Gwendolyn e con cui inizierà a riscoprire se stessa.

Divertente e scabroso giusto come Jon Lucas e Scott Moore sanno fare, Bad Moms è un film ideale da vedere in compagnia delle proprie amiche che condividono un debole per le commedie americane. Anche se le protagoniste sono tutte mamme, sembra a volte di essere catapultate ai tempi del liceo, dove le ex”reginette del ballo di fine anno”, ora quarantenni, continuano imperterrite a regnare a scuola. Apparentemente perfette, le tre mamme che dominano la scuola oscillano fra le tre belle e crudeli Barbie di Mean Girls e le mamme ossessionate dall’apparenza dell’Upper East Side di Diario di una tata. Non è questa, però, la sola atmosfera che si percepisce durante il film. Il vecchio film dei due registi ha infatti lasciato le sue tracce anche se, ovviamente, le feste scatenate di Bad Moms non sono paragonabili a quelle di Una notte da leoni. Ciononostante, le mamme cattive, sono stufe di continuare a fingere che vada tutto bene e non vogliono far altro, almeno per una volta, che pensare un po’a loro stesse e divertirsi. Questo è il messaggio che i registi ci lanciano: non puoi essere una mamma perfetta al giorno d’oggi, ovviamente ciò non significa essere per forza delle cattive madri, perciò dedica almeno un po’ del tuo tempo non solo ai figli, ma anche a te stessa…non trascurarti!

Dopo che Amy sceglie di non seguire più Gwendolyn, non solo lei, ma anche la fotografia cambia: assistiamo a primissimi piani e slow-motions divertenti e scabrosi che sembrano farci entrare quasi in un altro delirante film. Senza dubbio una delle scene migliori è proprio quella ambientata nel supermercato: primissimi piani di bocche piene di cereali, latte mischiato a vodka, rissa contro la vigilanza, il tutto intervallato dall’incontro con un bebè, in un remoto reparto del supermercato, che conquista subito, con due battiti di ciglia, le tre mamme scatenate, prima di ricominciare il teatro dell’assurdo.

bad_moms_2_0

In tutto ciò, inutile dire che i ruolo di Carla (Kathryn Hahn) è stato fondamentale per il film e per i personaggi; senza di lei non sarebbe stato la stessa cosa. E’ quel personaggio che permette agli altri di cambiare o, in questo caso, rivivere la propria giovinezza grazie alla propria forza e…beh, nel suo caso grazie alla propria aggressività e ninfomania. E’ quel personaggio che o ami o odi, perchè è veramente esagerata; è la Rizzo della situazione.

Sebbene io stessa fossi inizialmente scettica, ne consiglio la visione a tutte quelle persone che, come me, non solo hanno un debole per le commedie leggere e divertenti, ma, soprattutto, che amano ridere sia da sole che in compagnia. Se invece siete facilmente impressionabili o schizzinose, forse dovreste continuare la vostra ricerca verso pascoli più verdi dal momento che, proprio grazie a Carla, il film pullula di oscenità divertenti e riferimenti sessuali continui. Un film in cui ogni mamma può, comunque, vedersi riflessa sullo schermo ad affrontare le sfide di ogni giorno sempre con forza, con amore e tenacia.

 

Annunci

3 pensieri riguardo “[Recensione] Bad Moms- Mamme molto cattive

Non tenerti tutto dentro! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...