Teaser Tuesday #3

Buongiorno a tutti!🙂 Oggi è martedì, il che significa… Teaser Tuesday!

Le regole sono queste:

  1. Prendi il libro che stai leggendo;
  2. Aprilo ad una pagina a caso;
  3. Condividi un estratto di quella pagina;
  4. Occhio agli spoiler! Assicurati di non dire troppo: non rovinare il piacere della lettura;
  5. Riporta titolo ed autore, così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro TBR list se sono rimasti colpiti dal teaser.

Semplice no? E tutti possono partecipare. Ecco i nostri Teaser Tuesday!


TEASER TUESDAY DI NESSIE

dreamology-lucy-keatingDa Dreamology di Lucy Keating (2016)

«Divertente, eh?», dice qualcuno accanto a me. Quando mi volto, vedo Max proprio al mio fianco, seduto con i gomiti appoggiati alle ginocchia piegate.
«Quando sei arrivato?», chiedo scivolando più vicino a lui, in modo da appoggiare il mento sulla sua spalla.
«Sono sempre qui, Alice», dice sereno. Poi appoggia la guancia sulla sommità della mia testa.
Mi sorprende quanto un gesto tanto piccolo possa essere tanto grande. Quanto alle volte non ci accorgiamo del nervosismo o della tristezza che teniamo chiusi dentro finché il tocco di qualcuno che amiamo non li fa uscire completamente da noi, e a quel punto è come se tutto il nostro corpo stesse espirando. È così che mi sento. Chiudo gli occhi per assaporare fino in fondo questa sensazione.
«Fate attenzione!», grida qualcuno da sopra le nostre teste, così alziamo lo sguardo e vediamo Petermann scendere in picchiata in groppa a Sergio, mentre pezzetti di torre Jenga cominciano a cadere. «Mettetevi al riparo!».
Ma quando il primo mattoncino atterra, rimbalzando e ruzzolando sul prato, ci rendiamo conto che non c’è pericolo. In realtà sono solo spugne giganti tagliate in lunghe strisce sottili, e all’improvviso stiamo nuotando in una piscina riempita di gommapiuma, simile a quella che c’era nella mia vecchia classe di ginnastica nel Bronx.
«Max!», dico. «Max! Dove sei?».
Ma prima che il panico mi assalga per davvero, la sua testa sbuca fuori dall’ammasso di spugne con un enorme sorriso.
«Sono qui!», grida. «Te l’ho già detto. Sono sempre qui»


TEASER TUESDAY DI GIORDKA

downloadDa Segui le mosche di Barbara P. Baumgarten (2016)

«Non mi piace, Cliff, andiamocene» dice Sophy stringendosi a lui e cercando protezione «Dai! Cosa vuoi che succeda?» dice il ragazzo. Poi prende tutto il fiato che ha nei polmoni e urla. «Ehi là! C’è nessuno?» L’eco della sua voce pare espandersi per tutto l’intero edificio. Lei gli dà un pugno nel fianco. «Sei proprio un coglione!» dice Ethan che fino ad allora non aveva parlato. Quando l’eco termina e il silenzio cade nuovamente avvolgendoli, una brezza, via via sempre più forte, fino a divenire una folata di vento, alza i fogli sparsi sul pavimento assieme con la polvere e chiude la porta d’ingresso sbattendola alle loro spalle. Il boato zittisce i tre ragazzi che rimangono allibiti… È Cliff a rompere il silenzio. «Figo!» dice tutto emozionato, mentre gli altri due si scambiano occhiate d’intesa. «Okay, il gioco è bello quando dura poco» dice Ethan. «Dai, usciamo da qui» e così dicendo s’incammina verso la porta. Appoggia la mano sulla maniglia e cerca di spingere il battente. Invano. «Ragazzi?» dice preoccupato. «La porta non si apre» «Questo scherzo non mi piace per niente!»


TEASER TUESDAY DI LILLI-J

alta fedeltà.jpgDa Alta Fedeltà di Nick Hornby (1995)

Ero poco realista, chiaro. Sempre si corre il rischio di perdere qualunque persona meriti il nostro tempo, a meno di non essere così paranoici da scegliere qualcuno che non potremo mai perdere, qualcuno che non attirerà mai nessun altro.
Se ti imbarchi in una storia, devi mettere in conto che non funzioni, e che prima o poi arriverà un Marco, poniamo, oppure, come nel caso in esame, un Tom, a scombussolarti tutto. Ma non la vedevo così, a quei tempi.
E poi incontrai te, Laura, e ci mettemmo a vivere insieme, e adesso tu te ne sei andata. Ma, sai, fin qui non mi hai offerto niente di nuovo; se vuoi avanzare nella classifica, dovrai cercare di fare di meglio. Io non sono più così vulnerabile come quando mi scaricarono Alison o Charlie, tu non hai rivoluzionato la mia vita quotidiana come Jackie, non mi hai fatto sentire in colpa come Penny ( e non c’è alcuna possibilità che tu possa umiliarmi come Charlie Thompson), e sono più robusto di quando se ne andò Sarah – e so, a dispetto di tutta la tetraggine e l’insicurezza che ci sommergono quando veniamo scaricati, che per me non sei stata nè l’ultima, nè la migliore possibilità di avere una relazione. Così, beh…ci hai provato. Ci sei andata vicina, ma fra le prime cinque non ci sei. Ciao,Ciao, ci vediamo.


Cosa ne pensate? Voi li avete letti? Siamo curiose di scoprire anche il vostro TT nei commenti 😉

Annunci

2 pensieri riguardo “Teaser Tuesday #3

  1. Sono poco letteraria: che figata!
    Bene, ci provo.
    Il libro è “l’arte di essere fragili” Alessandro D’Avenia
    “Queste righe per me, Giacomo, sono un capolavoro: rendono abitabile persino la disperazione. Il genio comincia con una disperazione che in realtà è speranza, è lasciare il porto sicuro per entrare in mare aperto e navigare verso un nuovo continente dell’ anima tutto da scoprire e abitare. Hai scritto i tuoi versi migliori lasciandoli scappare dalle tue notti oscure.”

    Liked by 1 persona

Non tenerti tutto dentro! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...