Teaser Tuesday #7

Buongiorno a tutti! 🙂 Oggi è martedì, il che significa… Teaser Tuesday!

Le regole sono queste:

  1. Prendi il libro che stai leggendo;
  2. Aprilo ad una pagina a caso;
  3. Condividi un estratto di quella pagina;
  4. Occhio agli spoiler! Assicurati di non dire troppo: non rovinare il piacere della lettura;
  5. Riporta titolo ed autore, così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro TBR list se sono rimasti colpiti dal teaser.

Semplice no? E tutti possono partecipare. Ecco i nostri Teaser Tuesday!


TEASER TUESDAY DI NESSIE

Oggi vi riporterò nuovamente un estratto di Spada di Vetro come la settimana scorsa, perchè purtroppo non sono ancora riuscita a finirlo… ma vi giuro che èl’ultima volta XD

spada di vetro

Da Spada di Vetro (Regina Rossa #2) di Victoria Aveyard (2016)

«Stiamo sorvolando l’oceano» borbotta confusa.
Cal si volta così di scatto che gli scricchiola il collo. Non l’aveva sentita arrivare, troppo concentrato sul jet. «Molto perspicace» commenta, una volta riavutosi dalla sorpresa.
«Perché sorvoliamo l’oceano? Baia del Porto è a sud, non a est…»
«Perché abbiamo abbastanza energia da fare un giro al largo della costa e loro hanno bisogno di dormire.» Percepisco un pizzico di paura nella sua voce. Cal odia l’acqua. Deve stare malissimo in questo momento.
Si sente un ringhio basso e gutturale, di protesta. «Possono dormire dove atterreremo: la pista è nascosta come la nove-cinque.»
«Lei non dormirà. Non con i novisangue da mettere in salvo. Andrà avanti fino a crollare e noi non possiamo permetterglielo.»
Segue una lunga pausa. Suppongo che lui la stia fissando per convincerla. So bene quanto possa essere persuasivo il suo sguardo: l’ho provato sulla mia pelle.
«E tu quando dormi, Cal?»
Il suo tono si fa più triste. «Non dormo. Non più.»


TEASER TUESDAY DI GIORDKA

Storia proibita di una geisha, Mineko Iwasaki

Da Storia Proibita di una Geisha di Mineko Iwasaki (2012)

Se guardo indietro nella mia vita mi accorgo di essere stata veramente felice solo quando vivevo con i miei genitori. Mi sentivo sicura e al tempo stesso libera, e, sebbene fossi molto piccola, loro mi lasciavano spesso sola e mi permettevano di fare tutto ciò che volevo. Quando, a cinque anni, andai via da casa, non riuscii più a stare davvero per conto mio e passai tutto il tempo cercando di compiacere gli altri. Tutte le gioie e i trionfi che vissi da allora furono guastati da un sentimento contrastante e da un’ombra scura, quasi tragica, che divenne parte di me.


TEASER TUESDAY DI LILLI-J

durante

Da Durante di Andre de Carlo (2008)

“E’ tutto infinitamente complicato, o infinitamente semplice?” ho detto, avevo un’autentica urgenza nella voce.
“Dipende dalla distanza da cui lo guardi” Ha detto lui.
“Vale a dire?” Ho detto, proprio mentre guardavo la distanza nel suo sguardo grigio.
Lui ha detto ” Se sei abbastanza lontano da qualcosa, ti sembra inspiegabile. Se ti avvicini, arrivi a un punto in cui ti sembra semplice. Ma se ti avvicini ancora, diventa inspiegabile di nuovo. ”
“Fai un esempio” Ho detto.
“Fallo tu” ha detto lui.
“No, tu” ho detto.
“Un filo d’ebra?” ha detto lui.
“Eh” ho detto. Mi rendevo conto di essere concentrato sulle sue parole come lo era stata Astrid nella selleria, ma non ci potevo fare niente.
“Se guardi un prato da lontano non vedi i singoli fili d’erba no?” ha detto lui.
“Però sai che ci sono” ho detto.
“Solo perchè hai già visto altri prati prima” ha detto lui.
“D’accordo” ho detto.
“Poi ti avvicini” ha detto lui. “Prendi un filo d’erba in mano, e cosa c’è di più semplice di un filo d’erba? Hai il nome, la forma, il colore, tutto corrisponde. Lo riconosci, come si dice, no?”
“E se lo guardi ancora più da vicino?” ho detto.
“Se sei un biologo, hai ancora nomi, per un po’” ha detto lui. “Puoi darne uno a ogni elemento della sua struttura cellulare”
“E poi?” ho detto.
Lui si è aggiustato il cappello, ha detto “Chiunque arriva a un punto in cui non ha più nomi”
“E allora?” ho detto.
“O ti perdi, o smetti di cercarne” ha detto lui.
“E tutto torna semplice?” ho detto.
“No” ha detto lui, rideva. “Tu torni a pensare che lo sia”


Cosa ne pensate? Voi li avete letti? Siamo curiose di scoprire anche il vostro TT nei commenti 😀

Annunci

14 pensieri riguardo “Teaser Tuesday #7

  1. FRASE DEL LIBRO CHE STO LEGGENDO: non ho mai visto una persona così palesemente fuori posto trovarsi così perfettamente al posto giusto..a modo suo.

    Liked by 2 people

  2. “La marea, da quelle parti, sale prima che arrivi il buio. Poco prima. L’acqua circonda l’uomo e il suo cavalletto, se lo piglia, adagio ma con precisione, restano lì , l’uno e l’altro, impassibili, come un’isola in miniatura , o un relitto a due testa” . Oceano Mare- Alessandro Baricco

    Liked by 1 persona

Non tenerti tutto dentro! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...