Teaser Tuesday #22

Buongiorno a tutti! 🙂 Oggi è martedì, il che significa… Teaser Tuesday!

Le regole sono queste:

  1. Prendi il libro che stai leggendo;
  2. Aprilo ad una pagina a caso;
  3. Condividi un estratto di quella pagina;
  4. Occhio agli spoiler! Assicurati di non dire troppo: non rovinare il piacere della lettura;
  5. Riporta titolo ed autore, così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro TBR list se sono rimasti colpiti dal teaser.

Semplice no? E tutti possono partecipare.

Se l’estratto vi è piaciuto, cliccando sull’immagine verrete riportati su Goodreads in modo da poter leggere la trama e nel caso aggiungere più velocemente il libro nella Wish List 😉

Ed ecco i nostri Teaser Tuesday!


TEASER TUESDAY DI NESSIE

Illuminae

Da Illuminae (The Illuminae Files #1) di Amie Kaufman & Jay Kristoff (2016)

Adesso tutto quello che ho è me stessa. La gente conta più delle cose?
Beh vaf󾭧󾭧󾭧󾭧󾭧󾭧o, io non ne ho, di gente. Mia madre è morta, o impazzita. Mio padre è sulla Heimdall, quindi probabilmente è morto pure lui. E la mia roba avrebbe potuto essere un minuscolo promemoria, qualcosa a cui attaccarmi. Qualcosa che mi dicesse chi sono. Scusate se sono così frivola, c󾭧󾭧󾭧o.
M󾭧󾭧󾭧a. Vorrei schiantare ‘sta tastiera contro un muro. Questa tastiera che appartiene alla Hypatia. Non è la mia. Come le lenzuola. Come i vestiti. Come la mia vita. Requisita.
Il fatto, quindi, è questo. I miei non ci sono più. La mia roba non c’è più. Non è rimasto nessuno che mi conosce, non c’è più niente che dice chi sono. E’ sparito tutto, tranne una cosa. Una persona.
Mi ha detto di scappare, di filarmela, di diffondere la notizia. Anche Byron me l’ha detto. Capisco perchè.
Ma Ezra era pronto a morire, pur di aumentare dell’uno per centole mie possibilità di sopravvivere.
Alla fine mi sento così anch’io.
E’ ora di andare a prenderlo. A costo di morire.


TEASER TUESDAY DI GIORDKA

la ragazza perfetta

Da La ragazza perfetta di Gilly Macmillan (2016)

Quando Zoe e Lucas iniziano a suonare il loro duetto, sono piuttosto sicura che la videocamera stia in effetti filmando, perché nell’angolo in basso a destra dello schermo c’è una luce rossa lampeggiante, e un contatore sembra tenere freneticamente traccia dei secondi e millisecondi che passano. Sulla pedana, Zoe e Lucas sono meravigliosi come sempre: una dolce visione di perfezione adolescenziale. Sono lo yin e lo yang: bionda lei e moro lui, una principessa di ghiaccio e il suo bruno consorte. Sono tra i primi a notare Tom Barlow, perché, insieme al treppiede della videocamera, ho preso posto proprio a lato del corridoio al centro della navata, abbastanza vicino all’ingresso, così da potermi alzare e occuparmi della videocamera senza bloccare la vista a nessuno. All’inizio non lo riconosco e, quando capisco che è lui, è troppo tardi per poter fare qualsiasi cosa. In seguito, mi sarei chiesta che cosa sarebbe potuto andare diversamente, se avessi reagito in quell’istante; se potevo fermarlo e cambiare il corso degli eventi; ma sono tutte speculazioni inutili, perché, come il resto del pubblico, non faccio altro che stare a guardare, la bocca aperta, mentre lui grida, punteggiando con gocce di saliva l’aria davanti a sé. Zoe è l’ultima persona in tutta la chiesa a notarlo e, nel momento in cui si accorge di lui, la paura la fa scattare come una marionetta: balza in piedi per lasciare il palco. Non la biasimo. Tom Barlow sembra posseduto, ed è un omone.


TEASER TUESDAY DI LILLI-J

non buttiamoci giu

Da Non buttiamoci giù di Nick Hornby (2005)

Giusto appena più di due anni fa, è venuto a sentirci il manager dei REM e ci ha chiesto se ci interessava farci rappresentare dalla sua agenzia: noi gli abbiamo risposto che eravamo contenti così. I REM! Ventisei mesi fa! Eravamo seduti in un ufficio mega, e ‘sto tipo, capito, cercava di convincerci! E adesso ero seduto con gente come Maureen e Jess, complice di un patetico tentativo di spremere quattro soldi a una che non vedeva l’ora di scucirli purché fossimo pronti a sputtanarci nel modo più totale. Una cosa che avevo imparato nell’ultimo paio d’anni era che non c’è niente che non puoi mandare a culo, se ti impegni abbastanza. La mia unica consolazione era che qui non avevo né amici né parenti: nessuno mi conosceva, a parte forse qualche fan del mio gruppo, e mi piace pensare che non siano i tipi che leggono il giornale di Linda. E forse qualche ragazzo della pizzeria ne avrebbe vista una copia in giro da qualche parte, ma avrebbe sentito odore di soldi, e di disperazione, e dell’umiliazione se ne sarebbero fondamentalmente fregati. Quindi alla fine restava solo Lizzie: e se lei avesse visto una foto di me che sembravo un matto, pace. Lo sapete perché mi ha mollato? Mi ha mollato perché alla fine non sarei diventato una rockstar. È da credere, cazzo? No, perché è incredibile, quindi non si può credere, «Merdosità, il tuo nome è Donna.» Questo era il mio pensiero ai tempi, capito?, che non sarebbe stato male se lei avesse visto in che macello mi aveva cacciato. Anzi, se fossi stato temporaneamente invisibile, una delle prime cose che avrei fatto, dopo aver rapinato una banca ed essere entrato negli spogliatoi femminili di una palestra e tutte le solite cose, sarebbe stato spianarle il giornale sotto il naso e guardarla mentre lo leggeva. Sapete, ai tempi non sapevo niente di niente. Credevo di sapere le cose, ma non era vero.


Cosa ne pensate? Li avete letti? Vi ispirano? Diteci anche il vostro teaser nei commenti 🙂

Annunci

3 pensieri riguardo “Teaser Tuesday #22

Non tenerti tutto dentro! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...