Teaser Tuesday #33

Buongiorno a tutti! 🙂 Oggi è martedì, il che significa… Teaser Tuesday!

Le regole sono queste:

  1. Prendi il libro che stai leggendo;
  2. Aprilo ad una pagina a caso;
  3. Condividi un estratto di quella pagina;
  4. Occhio agli spoiler! Assicurati di non dire troppo: non rovinare il piacere della lettura;
  5. Riporta titolo ed autore, così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro TBR list se sono rimasti colpiti dal teaser.

Semplice no? E tutti possono partecipare.

Se poi l’estratto vi è piaciuto, cliccando sull’immagine verrete riportati su Goodreads in modo da poter leggere la trama e nel caso aggiungere più velocemente il libro nella Wish List 😉

Ed ecco i nostri Teaser Tuesday!


TEASER TUESDAY DI NESSIE

l'appartamento

Da L’appartamento di Danielle Steel (2017)

Per Claire fu un’altra giornata stressante. Non ne poteva più delle discussioni con Walter sulla linea primaverile. Voleva sempre andare sul sicuro tanto con la qualità quanto con il design. A lei sarebbe piaciuto avere un po’ più di libertà di esprimere la propria creatività, ma Walter rimaneva piantato sulle proprie posizioni. E Monique, la stagista francese, le dava sui nervi. Era come fare da baby-sitter a una bambina petulante. Quando finalmente rientrò a casa, era di pessimo umore. Se solo avesse avuto il coraggio di mollare tutto! Purtroppo, però, aveva bisogno dello stipendio; non poteva permettersi di restare senza lavoro mentre ne cercava uno nuovo. Era con le spalle al muro sebbene tutto quello che desiderava fosse creare modelli di scarpe fantasiosi. Lasciò cadere le chiavi sul tavolino dell’ingresso, controllò la posta – bollette e pubblicità perché tutto il resto lo riceveva tramite e-mail o Facebook – e notò che Sasha era già a casa, sdraiata sul divano, in pantaloncini e scalza, concentrata nella lettura di una rivista.
Sasha la guardò, sorrise e bevve un sorso di vino, segno che aveva una giornata libera. Non aveva mai un attimo per sé, e Claire non ricordava l’ultima volta che l’aveva vista leggere.
«Ti hanno dato finalmente un break?» Era felice per lei.
«Questa settimana non lavoro», rispose Sasha in tono vago, sempre sorseggiando il vino.
«Hai lavorato fino a ieri. Non la chiamerei esattamente una vacanza.»
Sasha scoppiò a ridere e si mise seduta sul divano.
«Ho avuto una giornata di merda», si lamentò Claire. «Non sai quanto mi piacerebbe uccidere quella ragazzetta francese, sempre che prima non faccia fuori Walter… Sto cominciando ad avere fantasie omicide. Sono stufa di creare scarpe per donne senza immaginazione e senza gusto.»
«Molla tutto, allora», disse Sasha senza girarci troppo intorno. «Mandali a quel paese. Perché continuare a trascinarti miseramente in questo lavoro?»
«Ehi! È con me che stai parlando, ricordi? Ho bisogno dello stipendio, non sono un’ereditiera. E se restassi disoccupata per sei mesi? Potrebbe succedere…» osservò, seriamente preoccupata.
«C’è sempre la prostituzione», replicò Sasha pimpante, sebbene una simile frase fosse strana per lei. Si era sempre dimostrata molto comprensiva con Claire quando le parlava del suo lavoro e del futuro.


TEASER TUESDAY DI GIORDKA

oblivion

Da Oblivion I (Lux Serie #1.5) di Jennifer L. Armentrout (2016)

Scavalcammo un altro albero sradicato e mi feci da parte, mostrandole la radura che si estendeva di fronte a noi. Ero ancora un po’ scombussolato per averla portata in quel posto.
«Benvenuta in paradiso.» Kat rimase in silenzio e mi passò accanto guardandosi intorno.
Un ruscello attraversava la radura e si gettava in un piccolo lago naturale. L’acqua si increspava al vento e al centro del lago spuntava un gruppetto di rocce piatte e lisce. Intorno alle rive c’erano fiori selvatici viola e blu. Che riuscisse a vederci quello che ci vedevo io? Dee di sicuro ci riusciva. Ash, se mai l’avessi portata lì, si sarebbe annoiata. Dawson lo adorava. Matthew… boh, forse.
«Wow» sussurrò. «Questo posto è meraviglioso.»
«Già.» Quando le fui accanto alzai la mano per riparare gli occhi dalla luce del sole che si rifletteva sul lago. Che pace. Quel luogo era sempre stato una fonte di pace, per me. Ci venivo per sfuggire a tutto quanto, anche se solo per poche ore. Il suo tocco lieve sul braccio attirò la mia attenzione.  Guardai giù, verso la sua mano, poi incrociai il suo sguardo.«Grazie di avermici portata» disse, poi si affrettò ad allontanare la mano. Non sapevo cosa dire. E quella maledetta sensazione si allargava sempre più dentro di me.


TEASER TUESDAY DI LILLI-J

funny girl

Da Funny girl di Nick Hornby (2014)

I pochi minuti trascorsi a parlare con Audrey le avevano dato uno strano piacere, consentendole di recitare in uno sketch che lei stessa aveva scritto così, su due piedi. Ed era stata un’interpretazione discreta, pensò, considerata l’esilità del testo. Ma poi l’adrenalina se n’era andata e , in coda davanti al guardaroba, si sentiva depressa come a Londra non le era mai successo. Dalla conversazione con Marjorie in poi, aveva continuato a ripetersi che la scelta per lei era chiara, per quanto triste: poteva lavorare dietro banchi di cosmetici oppure rimorchiare uomini come Valentine Laws nella speranza che la avvicinassero di qualche centimetro al posto cui aspirava. Ma aveva rimorchiato uno come Valentine Laws e aveva sentito per sentirsi volgare e stupida, e comunque l’indomani sarebbe tornata dietro al banco dei cosmetici, Voleva piangere. E sicuramente voleva andare a casa. Ne aveva abbastanza. Sarebbe andata a casa e avrebbe sposato un titolare di negozi di tappeti, gli avrebbe partorito dei figli e lui avrebbe portato altre donne nei locali notturni, e lei sarebbe invecchiata, sarebbe morta  e avrebbe sperato in una prossima vita più fortunata. E uscendo dal Talk of the Town conobbe Brian. Quasi la travolse, salendo le scale che portavano all’uscita. Lui la salutò e lei lo mandò a quel paese, e lui fece la faccia sorpresa.
«Non mi riconosci, vero?»
«No» rispose lei, ed era contenta di non riconoscerlo. Era uno di cui chiaramente non valeva la pena di ricordarsi. Pur essendo abbastanza bello e pur indossando un completo dall’aria costosa, era ancora più vecchio di Valentine Laws. Tutto faceva di lui un tipo poco raccomandabile.


Cosa ne pensate? Li avete letti? Vi ispirano? Qual è il vostro estratto? 🙂

Annunci

9 pensieri riguardo “Teaser Tuesday #33

    1. Ah sì? Io non avevo mai letto nulla… e in effetti devo ammettere che non ho più letto molto da martedì, quindi non mi sono ancora fatta una idea precisa di questo libro XD però lo avevo lì e sto cercando di smaltire i miei libri senza comprarne nuovi, quindi è arrivato il suo momento 😀

      Liked by 1 persona

Non tenerti tutto dentro! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...