[Recensione] Lontano da Te – Jennifer L. Armentrout

Titolo: Lontano da Te

Autore: Jennifer L. Armentrout

Editore: Editrice Nord

Genere: Paranormal Romance – New Adult

Serie: A Wicked Saga #1

Anno di uscita: 2015

Link d’acquisto:

Ciao a tutti! 🙂 Dopo un lungo periodo di silenzio eccomi tornata con una recensione. Oggi vi parlerò di Lontano da te, un paranormal romance della scrittrice che più mi piace in questo ultimo periodo, ovvero Jennifer L. Armentrout. Non fatevi fregare anche voi dalla copertina bruttina e dalla trama come tante, o farete il mio stesso errore di rimandare ancora e ancora, fino a che un bel giorno non proverete a leggerlo (forse) e vi chiederete come sia possibile che abbiate aspettato così tanto per prendere questo libro tra le mani! Intanto se vi ho incuriosito vediamo insieme di cosa parla 😀

TRAMA

Ivy Morgan è una sopravvissuta. Rimasta orfana a diciotto anni, ha imparato in fretta cosa significa doversela cavare da sola e, adesso, non permette agli altri di avvicinarsi a lei, di entrare nella sua vita. Anche perché non vuole rischiare che le facciano troppe domande su come trascorre il suo tempo. Nessuno infatti deve sapere che i genitori erano affiliati a un antichissimo Ordine segreto e che, con la loro morte, è toccato a lei ereditare la loro missione…
Ren Owens è l’ultima persona al mondo per cui Ivy dovrebbe provare interesse; è impulsivo, imprevedibile, ed è troppo arrogante perfino per essere un membro dell’Élite, la sezione dell’Ordine cui vengono affidate le operazioni più rischiose. Eppure è come se Ren l’avesse stregata. Quando guarda i suoi profondi occhi verdi, Ivy sente di volere un destino diverso da quello cui è condannata: sente di volere… lui. E, per la prima volta, ha l’impressione di potersi davvero fidare. Almeno finché non intuisce che Ren le nasconde qualcosa, un segreto che potrebbe distruggere tutto ciò per cui lei ha lottato…

RECENSIONE

In Lontano da Te la Armentrout ci trasporta in un mondo popolato dai fae, creature per certi aspetti somiglianti ai vampiri, bellissimi e con il potere della compulsione che fa fare agli umani quello che loro vogliono; ma cosa più importante, per restare potenti ed eternamente giovani, i fae si nutrono degli umani, della loro forza vitale, rendendo le loro prede inermi e portandole verso una inesorabile fine.

Per combattere queste creature, da tempo immemore è stato creato un organismo, l’Ordine, costituito da umani consapevoli della minaccia, che ogni sera cacciano i fae, uccidendoli con un paletto (ditemi ora che non sembrano vampiri!) e riuscendo a riportarli nella loro dimensione originaria.

La protagonista è Ivy, una cacciatrice dell’Ordine, forte e indipendente, che dopo la morte dei suoi genitori e del suo ragazzo non ha più lasciato avvicinare nessuno: non può infatti svelare il suo lavoro ai comuni mortali, e nemmeno rischiare di affezionarsi troppo a qualcuno come lei, dal momento che la sua vita è piena di imprevisti e non vuole finire per provare più sofferenza di quella che già si porta dietro da tempo. Per questo conduce un’esistenza molto solitaria, dove la sua unica amica è Val, un’altra cacciatrice, ma divertente e disinibita, che al contrario di lei cerca di godersi ogni giorno come fosse l’ultimo. Nonostante tutto però Ivy non si lamenta della vita che ha: capisce l’importanza della sua missione e vi è estremamente fedele, essendo ormai diventata una parte troppo importante di sé per potervi rinunciare. Eppure non riesce a togliersi la sensazione che manchi qualcosa, che potrebbe ottenere di più volendo, che dovrebbe puntare a qualcosa di meglio che una vita piena di rischi e dolore.

Ora con queste premesse, vi aspetterete che una sera a caccia incontri un fae buono, che non si nutre di persone, che se ne innamori e che si scopra che il confine tra bene e male è meno netto di come le era stato insegnato. Io almeno me lo immaginavo.

E invece no! I fae sono proprio cattivi cattivi e anzi ne iniziano a spuntare anche altri ancora più letali e più difficili da uccidere. E l’elemento romance viene invece dal lato terrestre, cosa che ho trovato insolita, anche se sicuramente apprezzabile, e che mi fa credere che succederà qualcosa che scombinerà tutto in futuro: l’amore tra due umani è troppo banale no? 😝

Così come dicevo, fa la sua comparsa Ren, anche lui un cacciatore, arrivato in città con una missione che però non vuole rivelare a nessuno. È misterioso e sicuro di sé, bellissimo, ma anche arrogante; fin dalla sua prima apparizione non sembra vergognarsi di mostrare la sua attrazione per Ivy (che chiama Merida, per la sua somiglianza alla principessa Disney più tosta ❤ ); la ragazza però cerca in tutti i modi di non farsi coinvolgere, disprezzando il nuovo arrivato e il suo modo di fare, non fidandosi totalmente di lui.

“«Quella non era arrapante. È la meno arrapante di tutti i personaggi Disney.» Non che avessi visto il film, ma ricordavo il trailer. La tizia non aveva nemmeno le tette. Perché non gli ricordavo Ariel o una delle belle principesse?
Che poi, a pensarci bene, Ariel era un po’ stupida, a rinunciare alla voce per un ragazzo.
Ren inarcò le sopracciglia. «Era grintosa, quindi era arrapante.»
Strinsi le dita sul paletto. Okay. Perciò Merida era una tosta. E, comunque, sempre meglio che ricordargli Belle, quella con la sindrome di Stoccolma.”

Voto: 4-5-stelle

Consigliato: ASSOLUTAMENTE SI

Lontano da te è un New Adult e come tale il suo genere si capisce fin dalle pagine, dalla scelta del linguaggio e delle scene; ma a differenza di altri romanzi dello stesso genere che ho letto, la Armentrout in questo caso sembra volersi focalizzarsi maggiormente sull’intreccio della storia e sul contesto che ha saputo creare, e l’ho trovato sicuramente un punto a favore di questo libro. Nonostante possa sembrare a prima vista sempre la stessa roba già vista e rivista con un nome diverso (a tratti mi ricordava tantissimo The Vampire Diaries, con la storia degli antichi e dei paletti diversi), il mondo che ci sta dietro l’ho trovato originale, con i portali, le diverse dimensioni e le creature che le abitano e che abbiamo solo iniziato a conoscere.

Un altro punto di forza è poi sicuramente lo stile usato, quello della Armentrout, che ormai ho imparato ad amare tantissimo, ironico, scorrevole e piacevole, capace di farti divertire ed emozionare per qualunque cosa. Non mancano azione, romanticismo e colpi di scena, anche se l’unica pecca è stata che forse le due scoperte principali erano un pochino prevedibili: non erano particolarmente scontate, ma piuttosto di quelle che mentre leggi ti fai delle previsioni e pensi “non farà succedere quello vero? Vero? Veeero?” e una volta che succedono, anche se vorresti buttare via il libro, non puoi fare a meno di continuare a leggere per vedere come si risolverà la situazione. Soprattutto nel finale super adrenalinico, dove succedono un milione di cose e pensi che ormai non c’è più speranza per niente e nessuno, nemmeno per te 🙈

Insomma bello! Meno male che ho già il seguito a portata di mano 😀

E voi lo avete letto? Vi ho incuriosito? Che ne pensate?nessie

 



IMPORTANTE: Siamo iscritte al programma di affiliazione di Amazon. Non è nostra intenzione spingervi in alcun modo a comprare i libri: non è questo l’obiettivo del nostro blog amatoriale. Ma se leggendoci avete trovato qualcosa di interessante e siete intenzionati a comprare il libro, potrete farlo velocemente su Amazon cliccando qui  . In questo modo (senza costi aggiuntivi per voi) riceveremo una piccolissima percentuale che ci aiuterà a portare avanti il blog. Grazie davvero per il sostegno!! 🐳🐳🐳



 

Annunci

9 pensieri riguardo “[Recensione] Lontano da Te – Jennifer L. Armentrout

Non tenerti tutto dentro! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...