[Recensione] Signore delle Ombre – Cassandra Clare

Ciao a tutti!! 🙂 Oggi vorrei parlarvi di un libro per il quale avevo davvero delle aspettative molto alte. Ho indugiato tantissimo prima di leggere Signora della Mezzanotte (puoi trovare la mia recensione qui ), il primo capitolo di questa serie, fermata da chissà quali paure che poi si erano rivelate del tutto infondate. Il lato positivo è che poi non ho dovuto aspettare troppo per l’uscita di questo secondo volume, Signore delle Ombre. Vediamo se è riuscito ad essere all’altezza del primo libro 😉

Titolo: Signore delle Ombre

Autore: Cassandra Clare

Editore: Mondadori

Genere: Urban Fantasy

Serie: Dark Artifices #2

Anno di uscita: 2017

Link d’acquisto: 

TRAMA

Rinunceresti all’amore della tua vita per salvare la tua anima?
Onore, senso del dovere, rispetto della parola data: questi sono i principi che guidano l’esistenza di ogni Shadowhunter. Oltre alla certezza che non esista un legame più sacro di quello che unisce due parabatai, compagni di battaglia destinati a combattere e a soffrire insieme. Un legame che mai e poi mai – questo dice la Legge – dovrà trasformarsi in amore.
Emma Carstairs sa bene che il sentimento che la unisce al suo parabatai, Julian Blackthorn, è proibito e che proprio per questo potrebbe distruggere entrambi. Sa anche che, per non rischiare la loro vita, dovrebbe scappare il più lontano possibile da lui. Ma come può farlo, proprio ora che i Blackthorn sono minacciati da nemici provenienti da ogni dove?
L’unica loro speranza sembra racchiusa nel Volume Nero dei Morti, un libro di incantesimi straordinariamente potente su cui tutti vogliono mettere le mani. Per questo, dopo aver stretto un patto con la Regina Seelie, Emma, la sua migliore amica Cristina, Mark e Julian Blackthorn partono alla ricerca del libro, affrontando mille insidie, imbattendosi in potenti nemici ben consapevoli che nulla è ciò che sembra e nessuna promessa è degna di fiducia.
Nel frattempo, a Los Angeles, la tensione crescente tra Shadowhunter e Nascosti ha rafforzato la Coorte, la potente fazione interna al Consiglio strenua sostenitrice della Pace Fredda e disposta a tutto pur di impossessarsi dell’Istituto.
Ben presto però un’altra, nuova minaccia si fa avanti, sotto le spoglie del Signore delle Ombre – il Re della Corte Unseelie -, che spedisce i propri guerrieri migliori sulle tracce dei Blackthorn e del libro. Con il pericolo ormai alle porte, Julian concepisce un piano rischioso che prevede la collaborazione con un personaggio imprevedibile. Ma per ottenere la vittoria finale sarà necessario pagare un prezzo che lui ed Emma non possono nemmeno immaginare, e che avrà ripercussioni su tutti coloro e tutto ciò che hanno di più caro al mondo.

RECENSIONE

Avevamo lasciato Signora della Mezzanotte con Emma che, venuta a conoscenza della terribile maledizione che lega gli Shadowhunters che si innamorano del proprio parabatai, aveva deciso di allontanare Julian fingendo l’inizio di una relazione con suo fratello Mark, finalmente tornato dalla famiglia dopo la prigionia nella Caccia Selvaggia. In Signore delle Ombre troviamo quindi Jules, che pur sapendo che i suoi sentimenti sono in qualche modo sbagliati, dal momento che sono vietati dalla legge, non riesce a farsi una ragione del comportamento di Emma, non sapendo tutta la storia della maledizione.

Questo Julian è ancora più sofferente e tormentato del solito: al fardello della gestione dell’Istituto, al dover badare alla propria famiglia e al dover cercare in qualche modo di resistere all’amore che prova, ora si aggiungono anche i sentimenti contrastanti verso il fratello Mark. Essendo il maggiore avrebbe dovuto farsi carico di tutte le responsabilità di Julian, cosa che non è successa per ovvi motivi, e a questo ora si aggiunge la storia con Emma… Ma Jules è troppo buono per far si che il rancore superi l’affetto che prova nei suoi confronti. Eppure il suo stato d’animo lo sta trasformando piano piano nel ragazzo spietato che aveva visto Malcom nel primo libro, rendendocelo a tratti quasi irriconoscibile, anche se tutto ciò che fa è sempre indirizzato al bene della sua famiglia.

“«C’era bisogno di spaventarle tanto?» disse Emma, esitando un po’. Julian aveva ancora quell’espressione spaventosamente gelida e assente, come se fosse lì con il corpo, ma con la mente si trovasse a milioni di chilometri di distanza.”

Emma allo stesso modo non riesce a smettere di pensare a Julian e crede il suo legame parabatai con lui sia irrimediabilmente compresso. Non riesce a stargli lontano senza sentirne la mancanza, ma stargli vicino vuol dire imporsi di soffocare i sentimenti che prova, per non renderli visibili, e questo rende i loro scambi freddi, quasi impacciati. Il feeling che c’è sempre stato tra di loro ormai sembra storia passata e questo la fa soffrire moltissimo.

“«Sai cosa mi manca più di tutto? Di Jules, intendo? Il fatto di… essere parabatai. Di essere Emma e Julian. Mi manca il mio migliore amico, la persona a cui raccontavo tutto, sempre. La persona che di me sapeva ogni cosa, sia buona sia cattiva.»”

Mark d’altro canto sta rincominciando ad abituarsi alla vita da Shadowhunters, sentendosi piano piano sempre più nel posto giusto, nonostante la vita nella Caccia e la storia con Kieran siano ormai una parte importante del suo passato. Sta al gioco con Emma, non sapendo che il fratello sia il motivo di questa finzione, sentendo con lei anche una perfetta sintonia, un’inaspettata comprensione. Ma un altro tipo di sentimento sta crescendo dentro di lui verso Cristina, che nel frattempo è tornata con l’ex Diego-il-perfetto… E se pensate che gli intrecci finiscano qua vi sbagliate! Ma non dirò altro promesso 😛

In Signore delle Ombre però Emma e Jules non sono più gli unici protagonisti della storia. I proiettori stavolta sono puntati su un nuovo trio formato da Livvy, Ty e Kit. Kit in particolare è la new entry principale del libro: salvato alla fine dello scorso volume e portato nell’Istituto, dopo aver passato tutta la vita credendosi un mondano, si scopre uno di loro e in particolare un Herondale, come il buon vecchio Jace. A differenza però di quello che era successo a Clary, che aveva scoperto di essere una Nephlim, avendone sempre ignorando l’esistenza, Kit ha sempre disprezzato gli Shadowhunters e fa di tutto per fuggire dal destino che gli è piombato addosso per ritornare alla sua vecchia vita, che però non è più pronta ad accoglierlo.

Kit conosce solo l’esistenza di diffidenza insegnatagli dal padre, non conosce il significato della famiglia, non ha esperienza dell’affetto e la fiducia degli amici. Se da un lato vorrebbe fuggire da una vita di responsabilità e aspettative nella quale è stato catapultato, in modo da poter decidere da solo il proprio destino, dall’altro inizia a scoprire sentimenti nuovi, dai quali è attratto e disgustato allo stesso momento, a causa dei pregiudizi insiti nella sua educazione. Dovrà quindi decidere se tornare nel mondo di solitudine e sospetto, nel quale comunque non è più ben accetto, o se fidarsi del suo istinto e lasciarsi andare in questo nuovo ambiente che ha sempre odiato, ma che si rivelerà più accogliente del previsto. Ed in questa scelta, fondamentale sarà l’influenza dei due gemelli, Livvy e Ty, con i quali si stabilirà fin da subito un particolare e intricato equilibrio, che sono curiosa di vedere come evolverà.

Voto:4-stelle

Consigliato: SI

Signore delle Ombre è un libro che ho iniziato con aspettative davvero molto alte, dopo la sorpresa che era stata per il me Signora della Mezzanotte; eppure purtroppo pur essendo una buona continuazione, non ne sono rimasta pienamente soddisfatta. La scelta di far spartire il ruolo principale di Emma e Jules con altri personaggi, sebbene discutibile (perché diciamocelo, tutti ormai vogliamo sapere come finirà tra i due!), può anche essere stato un buon stratagemma per rendere il libro un po’ meno un romanzo rosa e un po’ più un fantasy, evitando di far perdere interesse con tutti quei tira e molla.

Il problema a mio avviso è stato però il volere aggiungere troppi protagonisti, che vivono storie allacciate tra loro, ma allo stesso tempo indipendenti. La mia sensazione è stata quella che leggendo un capitolo dove il punto di vista cambia una decina di volte, portandoci in luoghi diversi, con problemi diversi e drammi amorosi diversi (ci sono così tanti triangoli da far invidia ad un teen drama!), la narrazione ne risulta appesantita e frammentata, inevitabilmente lenta. Non si può dire che non succeda niente o che la trama sia noiosa, anzi, la fantasia della Clare ha sempre tutto il mio rispetto, eppure non sono riuscita a divorarmi questo suo romanzo come tutti gli altri.

Per il resto tra misteri da scoprire, segreti svelati e colpi di scena, come al solito non manca niente. Ho apprezzato molto l’attenzione e la cura usata nel descrivere l’autismo di Ty, facendocelo comprendere ed interiorizzare con assoluta semplicità. Ed ho amato la presenza quasi costante di Magnus ed Alec: ho trovato che dopo l’ovvio abbandono di Malcom, servisse un personaggio particolare e divertente come Magnus, ed è davvero bello vedere da vicino come si è sviluppata la vita della coppia. Allo stesso modo ero felicissima quando il libro è iniziato con la comparsa di Jace e Clary, con lui che è rimasto sempre lo stesso ragazzo affascinante e sicuro di sé, e con lei che, pur essendo in sua totale ammirazione, è quella che lo tiene con i piedi per terra. Anche se la rivelazione iniziale mi ha fatto un po’ preoccupare…

Un altro punto che mi ha lasciata un pochino interdetta è stato sicuramente il finale: l’ho trovato troppo troppo affrettato, sicuramente adrenalinico e d’effetto, ma quasi tranciato! Comunque nonostante tutto non vedo davvero l’ora di leggere il seguito per scoprire le risposte alle mille domande che affollano la mia testa in questo momento!!


La data di uscita del terzo volume in lingua inglese è stata fissata per il 2018, probabilmente il 4 dicembre; mentre per l’Italia dovremmo aspettare sicuramente un bel po’ di più. Nel mentre vi lascio la cover originale di Queen of Air and Darkness (Dark Artifices #3); chissà come sarà la nostra! Sembra che faranno la loro apparizione anche Simon ed Isabelle ❤ Non siete troppo curiosi?


Allora che ne pensate? L’avete letto? Aspettate anche voi il finale della saga? Fatemi sapere 🙂nessie

 



IMPORTANTE: Siamo iscritte al programma di affiliazione di Amazon. Non è nostra intenzione spingervi in alcun modo a comprare i libri: non è questo l’obiettivo del nostro blog amatoriale. Ma se leggendoci avete trovato qualcosa di interessante e siete intenzionati a comprare il libro, potrete farlo velocemente su Amazon cliccando qui  . In questo modo (senza costi aggiuntivi per voi) riceveremo una piccolissima percentuale che ci aiuterà a portare avanti il blog. Grazie davvero per il sostegno!! 🐳🐳🐳



Annunci

2 pensieri riguardo “[Recensione] Signore delle Ombre – Cassandra Clare

Lascia un segno della tua visita! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...