[Recensione] Una Cenerentola a Manhattan – Felicia Kingsley

Buonasera lettori🐳 Oggi riesco finalmente a pubblicare una recensione che avevo lì da un po’, di un libro che ho aspettato tantissimo, che non vedevo l’ora di leggere quando ancora non ne conoscevo né il titolo né la trama! Sto parlando dell’ultimo romanzo di Felicia Kingsley, che, se anche voi come me amate le commedie romantiche, non potete proprio lasciarvi sfuggire. Scopriamolo insieme 🙂

Titolo: Una Cenerentola a Manhattan

Autore: Felicia Kingsley

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Romantico Contemporaneo

Pagine: 407

Anno di uscita: 2018

Link d’acquisto: 


TRAMA

“Un paio di scarpe possono cambiarti la vita” è una frase che non ha mai convinto Riley, e i colpi di fulmine per lei sono sempre stati e rimangono un fenomeno atmosferico. Orfana da quando aveva dieci anni, a ventisette ha tutt’altro a cui pensare: una matrigna succhia-soldi che le inventa tutte per ostacolarla; due sorellastre aspiranti web star, sempre impegnate a tiranneggiarla; tre lavori che deve fare per riuscire a vivere nella Grande Mela; e, per non farsi mancare nulla, il romanzo a cui sta lavorando da due anni e che sogna di poter pubblicare. Ma a New York le occasioni sono dietro l’angolo e un galà in maschera a Central Park potrebbe rappresentare il trampolino perfetto per realizzare il suo sogno. Quello che Riley non ha considerato è che a una festa del genere si possono fare anche incontri inaspettati… E proprio per colpa di uno speciale paio di scarpe si ritrova, proprio lei, da un giorno all’altro, a diventare la protagonista della favola più romantica di sempre nella città dove tutto può succedere.


RECENSIONE

Una Cenerentola a Manhattan è il retelling in chiave moderna della fiaba probabilmente più famosa in assoluto, quella con cui siamo cresciute, con cui abbiamo sognato e che ci ha fatto credere nella magia dei sogni. In questa rivisitazione Felicia Kingsley ha saputo dosare con maestria il rapporto tra l’originale e il nuovo, dandoci la sensazione, se non per alcuni elementi comuni, di leggere una storia nuova e tutta da scoprire nel suo sviluppo.

La protagonista è Riley, una ragazza che da piccola ha perso la madre e che poco dopo ha visto il padre sposarsi una vedova con due figlie… sì insomma la storia la sappiamo. Ma della vecchia Cenerentola, a parte l’albero genealogico, Riley possiede ben poco: certo è buona e suo malgrado sempre al servizio della matrigna che la sfrutta, ma è soprattutto una donna dal carattere forte e deciso, spigliata ed intraprendente, che sa rispondere a tono alle persone.

Dal lato maschile troviamo invece Jesse, un playboy incallito, al quale le donne cadono letteralmente ai piedi, e che ogni sera può godere della compagnia di una ragazza diversa. È il fondatore di una famosa rivista online ed è avventuroso, sempre alla ricerca di stimoli, pronto a prendersi tutto ciò che vuole. Finchè qualcosa non gli farà cambiare modo di vedere le cose, facendogli rivisitare le sue priorità.

E se i personaggi principali sono assolutamente intriganti, una buona parola va certamente spesa in favore dei secondari, fantastici ed insostituibili! Ho amato i rispettivi migliori amici dei protagonisti, la loro assoluta mancanza di pudore e il loro essere sempre pronti a tutto per far tornare i due sulla retta via. Così come ho trovato tenerissima la coppia di anziani che ha cresciuto Riley e che ha saputo volerle bene come una figlia, diventando per lei alla stregua di angeli custodi, in ogni sfumatura della sua vita.

La narrazione si può dividere in due parti: nelle prime pagine troviamo i riferimenti alla classica fiaba che culmina nel ballo in maschera e nella perdita della scarpetta, mentre nel resto del libro assistiamo alle conseguenze e al loro sviluppo. Personalmente ho trovato questa seconda parte molto più coinvolgente, mentre la prima, a parte il curioso parallelo tra le due Cenerentola, ha assunto toni un po’ finti, quasi forzati, anche se dovuti all’inevitabile influsso fiabesco.

“«Togli la maschera, fammi vedere il tuo viso!».
Lei si limitò a scuotere la testa in un no, mentre le sirene del treno presero a fischiare per annunciarne la partenza. Lei si tuffò dentro un attimo prima che le porte scorrevoli la lasciassero fuori.
Toc! Una stretta e un tonfo secco la fecero voltare, e notò il suo piede trattenuto dai portelloni semichiusi. Riley, nel panico, diede uno strattone con la gamba per liberare il piede, e nel farlo, la scarpa sinistra, The Dream, si sfilò cadendo sul binario. Ora lei era lì sulla carrozza che scivolava in lenta accelerazione, con un piede nudo, a osservare il pirata stringere la scarpetta caduta, mentre diventava sempre più piccolo, fino a sparire.”

La stessa storia d’amore ha una duplice diramazione: se da un lato troviamo quella idilliaca dell’instalove tra la principessa e il bel pirata, dall’altra troviamo quella sicuramente più anticonvenzionale, ma anche più interessante tra Riley e Jesse. La storia tra i due nasce infatti senza alcuna implicazione sentimentale, per pura attrazione, ed è basata su una serie di bugie e malintesi, che fanno temere ogni istante al lettore il momento in cui scoppieranno, rivelando la verità.

Una Cenerentola a Manhattan si è rivelato un romanzo davvero piacevole e scorrevole, anche se purtroppo non del tutto all’altezza dei precedenti lavori della Kingsley in quanto a risate: ad eccezione fatta per gli incipit, di una ironia disarmante nel loro fondo di verità, non ho ritrovato quelle scene davvero imbarazzanti e quei botta e risposta che sanno sorprenderti facendoti scoppiare a ridere davanti a tutti nel bel mezzo dell’autobus. In ogni caso, lo stile dell’autrice mi piace sempre tantissimo per la naturalezza che usa per descrivere ogni tipo di scena, da quelle più divertenti a quelle più commoventi.

“La drama queen.
Indizio numero uno: la sua arma è il vostro senso di colpa, per vincere non si farà scrupoli a sfruttarlo.
Indizio numero due: ha reazioni infantili, comprensibili solo sotto la soglia dei sei anni.
Tre: ama i processi alle intenzioni. Non conta cosa hai fatto, ma ciò che avresti potuto fare.
Quattro: ti senti sottoposto a continui ricatti morali.
Cinque: non importa quanto piccolo sia un problema, lei lo ingigantisce fino a dimensioni sproporzionate.”

Il finale poi è tanto, tanto fiabesco, ma d’altronde si parla di Cenerentola, quindi chi non si aspetta di trovare un bel lieto fine con i fiocchi? Se cercate quindi una storia leggera, che vi faccia tornare bambine senza perdere di vista la realtà moderna, che sia capace di farvi sorridere e sospirare, vi consiglio questa commedia romantica, che vedrete riuscirà a stupirvi 🙂

Voto:4-5-stelle


Che ne pensate? Vi ho incuriositi? Anche voi siete grandi fan di questa scrittrice?😍nessie



IMPORTANTE: Siamo iscritte al programma di affiliazione di Amazon. Non è nostra intenzione spingervi in alcun modo a comprare i libri: non è questo l’obiettivo del nostro blog amatoriale. Ma se leggendoci avete trovato qualcosa di interessante e siete intenzionati a comprare il libro, potrete farlo velocemente su Amazon cliccando qui  . In questo modo (senza costi aggiuntivi per voi) riceveremo una piccolissima percentuale che ci aiuterà a portare avanti il blog. Grazie davvero per il sostegno!! 🐳🐳🐳



 

9 pensieri riguardo “[Recensione] Una Cenerentola a Manhattan – Felicia Kingsley

  1. Ciao!
    Ho letto questo libro senza aspettative, non avevo mai letto niente di questa scrittrice e invece mi sono ritrovata a sognare e a rivivere la storia di Cenerentola sotto un altro aspetto!
    Davvero un bellissimo libro. ♥️

    Piace a 1 persona

Lascia un segno della tua visita! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...